I tegami professionali in cucina sono altamente versatili, utilizzati per arrostire, brasare e stufare, insomma utilizzati per tutte le procedure di cottura che non richiedono la bollitura dell’alimento. I tegami per usi professionali possono essere realizzati anche in rame o in coccio, ma i materiali più utilizzati sono l’alluminio e l’acciaio inox utilizzabili sia per piani cottura ad induzione che a gas. Il tegame professionale è fondamentale, dal greco téko (“liquifare e sciogliere”) e dal latino tego (“coprire”) è una sorta di ibrido che sta tra la padella e la pentola con due piccoli manici ergonomici ai lati e munito di coperchio. Viene impiegato per cibi che non vanno bolliti e soprattutto per ricette che richiedono una cottura più lunga come ragù o stufati e ricette a base di verdure, carne o zuppe di pesce.


Il tegame ad uso professionale deve assicurare una buona diffusione del calore e deve rispettare alcune caratteristiche, come:

  • Caratteristiche strutturali, i tegami per uso professionale possono avere diverse forme e dimensioni, infatti è importante verificare che la grandezza sia adeguata al quantitativo di cibo che si dovrà preparare.
  • Materiali e conduzione del calore, i materiali di realizzazione sono diversi. Tra i tegami più richiesti nelle cucine professionali ci sono quelli realizzati in alluminio o in acciaio inox, materiali che assicurano massima igiene e robustezza per un utilizzo intenso.